Logo Fà la cosa giusta Trento

Teachers For Future a Fa’ la cosa giusta! Trento online

Insegnanti e educatori ambientali si ritrovano e programmano azioni per dare supporto agli studenti impegnati per gli obiettivi della Agenda 2030.

Incontro a distanza dei Teachers For Future di Treno. Foto di: Giulia De Paoli

Articolo di Giancarlo Cairoli

È stata un’edizione insolita quella del 2020 di Fa’ la cosa giusta! Trento, sacrificata, sofferta, ma resiliente. La grande Fiera del consumo responsabile che si tiene da sedici anni in autunno a Trento ha dovuto sospendere le proprie attività espositive che sono il cuore della manifestazione. Nessuno si è arreso però, si è continuato a cercarsi e a produrre idee. In questi tre giorni si sono tenuti incontri online, dibattiti, seminari.

Le persone hanno fatto sentire il loro calore, la solidarietà, il desiderio di condividere, anche con modalità nuove, lo spirito che spinge i cittadini verso stili di vita sani, semplici, sobri e rispettosi dell’ambiente.

Nell’ambito della Fiera online, venerdì pomeriggio, hanno rinnovato il loro impegno i Teachers For Future di Trento, che già lo scorso anno si erano trovati di persona in questa occasione. Una ventina di insegnanti ed educatori che lavorano nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio hanno condiviso, in modalità online, le loro opinioni, in merito ai progetti di sostenibilità ambientale elaborati, ai percorsi che continuano a segnare l’attività scolastica, alla nuova disciplina della Educazione Civica.

Particolarmente significativa l’esperienza dell’Istituto Fontana di Rovereto esposta dal professor Andrea Delmonego, referente del Sistema di Gestione Ambientale EMAS, una certificazione europea che la sua scuola ha ottenuto e che sta dando risultati straordinari in linea con gli obiettivi della Agenda 2030.

Tante sono state le iniziative, i laboratori, i questionari, i concorsi, le esperienze attive emerse e raccontate dai docenti partecipanti, vero vivaio di buone pratiche da cui poter attingere per replicarle nelle scuole magari col supporto del Forum Trentino sul Cambiamento Climatico, rappresentato da Roberto Barbiero.

Altro obiettivo, emerso dal confronto dei T.F.F., è stato quello di far riconoscere la figura del docente referente ambientale di scuola, richiesta sollecitata da tempo alla politica provinciale ma che non ha ancora trovato riscontro. Questa figura consentirebbe di coordinare le molteplici iniziative ambientali attivate nelle scuole e di creare una rete che permetta di condividere le esperienze. Aiuterebbe anche ad affrontare il difficile compito assegnato alle scuole, nonostante il difficile momento legato alla pandemia che sta mettendo in affanno il sistema scolastico, di inserire nella programmazione scolastica la nuova disciplina della educazione civica.

L’interesse manifestato dai partecipanti, sia tra i Teachers For Future che al recente incontro al Muse per la Giornata mondiale degli insegnanti, hanno motivato, il prof. Delmonego, a manifestare il possibile obiettivo raggiunto, in modo piuttosto originale!

I Teachers for Future di Trento si sono ripromessi di diffondere, nelle rispettive scuole, quanto emerso dall’incontro e di rinnovare i contatti con gli studenti dei Friday For Future.

Il progetto Fa’ la cosa giusta! Trento, per voce di Paulo Lima, curerà l’organizzazione di un futuro incontro online dei TFF per dare continuità alle azioni proposte. In questa giornata autunnale e piovosa, è questo un messaggio inequivocabile di determinazione, un segno di speranza, l’immagine chiara della voglia di reagire mostrata dalla scuola trentina che coglie l’occasione offerta dalla Fiera Fa’ la cosa giusta! Trento per far sentire la propria voce.

 


Potrebbe interessarti anche…

Carlo Petrini: il futuro del pianeta nelle mani dei giovani

di Angela Nardelli

Durante il 69° Trento Film Festival Agenzia di Stampa Giovanile ha intervistato Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, sui temi dell’educazione e quindi sui giovani, sull’attivismo e soprattutto sulla responsabilità che le nostre azioni quotidiane hanno nei confronti della natura, dell’ambiente e del futuro.

intervistaslow foodtrentofilmfestival

Vieni a conoscere i produttori della comunità a supporto dell’agricoltura!

di Marianna Malpaga

Dopo una prima “Scampagnata” ad Aneghe Taneghe, proseguono gli incontri della comunità a supporto dell’agricoltura (CSA) Naturalmente in Trentino, che propone visite guidate ai produttori che la compongono aperte a tutti, non solo ai “mangiatori” iscritti alla CSA.

agricolturacsaNaturalmente in TrentinoVisite

“Quando faccio la cosa giusta?”, ecco le risposte dei visitatori della Fiera Fa’ la cosa giusta! Trento

di Marianna Malpaga

"Faccio la cosa giusta quando spengo la tv a mia nonna e la invito a giocare a carte", "Quando porto pazienza con mia mamma", e ancora "Quando vado al lavoro in treno". Ecco le vostre risposte alla domanda "Quando faccio la cosa giusta?", che vi abbiamo posto in Fiera tra il 22 e il 24 ottobre.

Fa' la cosa giusta!partecipazione

Hai bisogno di informazioni?