Logo Fà la cosa giusta Trento

​Piergiorgio Cattani: in campo per la solidarietà

La scomparsa di Piergiorgio, non ha lasciato solamente dolore, ma come avrebbe voluto lui, anche una speranza. Infatti è stata aperta una raccolta fondi in suo ricordo, per la cooperativa sociale Punto D’Incontro.

Foto tratta dal documentario “Niente sta scritto” di Marco Zuin. Foto da: La Gazzetta dello Sport

È appena iniziata la raccolta fondi in ricordo di Piergiorgio Cattani, giornalista e intellettuale, presidente di Futura nonché direttore del portale Unimondo, partner di Fa’ la cosa giusta! Trento. Pier, com’era chiamato dagli amici, era affetto da una malattia rara. La sua famiglia ha espresso la volontà di donare eventuali offerte alla cooperativa Punto D’Incontro, alla quale il giornalista era molto legato. 

Punto d’incontro, al quale abbiamo riservato un articolo sul nostro sito, è un’importante realtà trentina nata dall’idea di don Dante Clauser per dare una possibilità alle persone escluse, in difficoltà e senza fissa dimora. 

A queste fragilità, spiega la famiglia Cattani, Piergiorgio era molto legato e grazie al vostro contributo possiamo donare un po’ di speranza a quelle persone che spesso, davanti alle imprevedibilità della vita, la perdono.

Per fare la donazione, clicca qui.

Niente sta scritto

Piergiorgio è anche il protagonista, insieme a Martina Caironi, un’atleta paralimpica italiana, di un documentario girato da Marco Zuin, che parla della capacità di affrontare le avversità della vita con l’aiuto delle persone e di non scoraggiarsi di fronte a niente. Il film s’intitola Niente sta scritto e non parla di malattie, ma di guarigione che va oltre il corpo fisico, di nuove vie di consapevolezza e di speranza.

Per guardare il trailer di Niente sta scrittoclicca qui.

Potrebbe interessarti anche…

Giovani per il clima: la prima denuncia climatica alla Corte Europea

di Margherita Mescolotto

Sei giovani attivisti portoghesi denunciano 33 paesi europei alla Corte Europea di Strasburgo, poiché violano i diritti umani, non rispettando l’Accordo di Parigi del 2015. “Abbiamo il diritto di vivere in un mondo sicuro. I governi devono agire ora per prevenire una catastrofe climatica. Domani sarà troppo tardi.”

ambienteattivismo giovaniledenuncia

Spazio ai curiosi con Tip of the Hat, la community dei “theta thinkers”

di Marianna Malpaga

The Tip of the Hat è una community nata nel settembre del 2020. Abbiamo intervistato Marcello Grecchi e Marco Garegnani, tra i fondatori di questa community di persone curiose. Ci hanno raccontato i percorsi di orientamento che organizzano nelle scuole e gli eventi che curano, uno dei quali si è svolto recentemente a Trento.

communityscuolatheta thinkerstip of the hatUniversità

Laboratori di autoproduco.it

di Redazione

Elisa Nicoli del sito autoproduco.it ci ha proposto alcune idee di autoproduzione di detersivi e saponi.

autoproduzioneNuovo Laboratorio

Hai bisogno di informazioni?