Logo Fà la cosa giusta Trento

Seredoli Outdoor Critical Mass con Outdoor Manifesto

Se ti piace svolgere attività sportiva all’aperto e ti vuoi prender cura del territorio in cui la pratichi, puoi essere portavoce di uno sviluppo sostenibile partecipando all’evento della Comunità di Outdoor Manifesto.

Outdoor Manifesto promuove una giornata rivolta a tutte le persone che praticano discipline outdoor o sono sensibili al tema di salvaguardare le risorse e gli spazi naturali. La volontà è quella di invocare uno sviluppo più sostenibile per l’ambiente e per le comunità in cui si vive. Con questo evento si dice sì ad un modello di sviluppo alternativo e si vogliono coinvolgere in questo cambiamento anche aziende ed enti territoriali.

Uno sviluppo sostenibile per uno dei posti più conosciuti e famosi è possibile?/ Foto di Outdoor Manifesto

Quando:  sabato 18 settembre 2021

Dove: Lago di Seredoli, Pinzolo. Luogo che si addice alla pratica sportiva sia invernale che estiva, ma anche teatro di visioni di sviluppo opposte.

La giornata prevede:

  • Dalle 7.00 alle 17.00 “From Dawn till dusk” una staffetta simbolica da correre singolarmente o in compagnia dal Lago di Nambino al Lago di Seredoli (6 km con 700 m di dislivello).
  • Alle 14.00  “The Outdoor Critical Mass” camminata collettiva dal Lago di Nambino al Lago di Seredoli e ritorno.
  • Dalle 17.00 “Talks & Beers” al Rifugio Lago di Nambino.

Per iscrizioni alla staffetta cliccate qui.

Per tenersi aggiornati visitate la pagina Facebook di Outdoor Manifesto.

Potrebbe interessarti anche…

Rincaro della benzina, le cause oltre la guerra

di Redazione

Il costo della benzina verde al litro ha superato i due euro. In questo articolo uscito su Altreconomia, Alessandro Volpi ripercorre le cause dell'aumento dei prezzi, che vanno ben oltre la guerra in Ucraina: la ragione numero uno sarebbe la speculazione.

benzinaguerrarincarispeculazioneucraina

Turismo in Valsugana. Quale futuro?

di Mattia Voltolini

Il territorio della Valsugana è una delle poche località al mondo ad aver ottenuto il certificato di “Destinazione Sostenibile” riconosciuto globalmente. Ma cosa significa e quali implicazioni ha per il turismo della valle? Ne parla Denis Pasqualin, direttore dell’APT Valsugana e Lagorai, intervistato dai ragazzi del progetto “Giornalismo di Comunità”.

Agenzia Stampa GiovanileBorgo Valsuganaturismo

Perché scegliere un prodotto biologico e a chilometro zero?

di Redazione

Perché scegliere prodotti biologici? Cosa si intende con chilometro zero? Cos’è il consumo consapevole? Proviamo a rispondere a queste e altre domande partendo dal racconto di Andrea e della sua bottega alimentare, ispirata a una filosofia produttiva e di vita sana, etica ed ecologica. L'articolo di Davide Artusi per Italia Che Cambia parte con l'intervista ad Andrea Gerarduzzi, che assieme alla compagna ha aperto una bottega alimentare i prodotti biologici e a chilometro zero in provincia di Brescia

Andrea GerarduzzibiologicoBresciachilometro zero

Hai bisogno di informazioni?