Logo Fà la cosa giusta Trento

Formazione sui Diritti della Terra e/è delle persone

Parte un nuovo corso di formazione dedicato a chi lavora a stretto contatto con il mondo dell’agricoltura e a chi ha cuore i diritti dei lavoratori.

In una terra legata indissolubilmente alla manodopera straniera, in prevalenza di origine indiana sikh, che lavora molto spesso senza tutela e senza diritti e vive in condizioni discriminatorie, Casa Comune ha deciso di organizzare un corso sullo sfruttamento lavorativo. La coltura deve essere sana come il lavoro deve essere equo. Marco Omizzolo interverrà, assieme alle sigle sindacali e alle associazioni che tutelano i diritti dei lavoratori e della terra, al seminario per tracciare una linea verso un futuro più inclusivo e giusto.

Quale tutela e diritto per il lavoratori stranieri nei campi di ortaggi e di frutta italiani?/Foto di Tim Mossholder/Unsplash

Quando: 1, 2 e 3 ottobre 2021

Dove: Fondi Latina presso il Monastero di San Magno  oppure in diretta online

Cosa: Corso di formazione organizzato da Casa Comune Laudato sì Laudato qui – Scuola e Azioni riguardante i diritti della Terra e/è delle persone per un Mediterraneo capace di futuro. Il cibo che cambia il mondo. 

Per il programma dettagliato delle tre giornate cliccate qui.

Iscrizioni e costi

L’iscrizione è obbligatoria sul sito. In caso di iscrizione al corso in presenza la quota da versare è di 50 € per adulti, 25 per i minori di 26 anni più nell’eventualità il pernottamento nella struttura. Per quanto riguarda la partecipazione della diretta online il costo del corso è di 50 €.er iscrizioni alla staffetta cliccate qui.

Per informazioni rivolgersi alla sede di Casacomune: telefono 011 3841049, Cellulare 342.3850062  o alla mail casacomune.laudatoqui@gmail.com.

Potrebbe interessarti anche…

I bugiardi del clima

di Redazione

L'autrice Stella Levantesi spiega la genesi e i motivi del perdurare del negazionismo sul cambiamento climatico nel suo ultimo libro. Ce lo racconta in questo articolo.

cambiamentoclimaticoclimaLibri

Giovani per il clima: la prima denuncia climatica alla Corte Europea

di Margherita Mescolotto

Sei giovani attivisti portoghesi denunciano 33 paesi europei alla Corte Europea di Strasburgo, poiché violano i diritti umani, non rispettando l’Accordo di Parigi del 2015. “Abbiamo il diritto di vivere in un mondo sicuro. I governi devono agire ora per prevenire una catastrofe climatica. Domani sarà troppo tardi.”

ambienteattivismo giovaniledenuncia

I distretti economici del futuro? Saranno solidali

di Marianna Malpaga

Giovedì 9 dicembre, Tempora Odv ha promosso un incontro sui DES (distretti dell’economia solidale). Sono intervenuti Luciano Galetti (ufficio risorse UE e sviluppo territoriale della Pat), Jacopo Sforzi (Euricse), Tania Giovannini (Centro dell’Economia Solidale) e due rappresentanze di DES trentini.

DESeconomia solidale

Hai bisogno di informazioni?