Logo Fà la cosa giusta Trento

TooGoodToGo: #ilCiboNonSiButta

Come ci ricorda il team TooGoodToGo, il 5 febbraio ricorre la Giornata Nazionale contro gli sprechi alimentari. Partecipa anche tu con un piccolo gesto quotidiano.

Immagine dal sito

Dopo una giornata di lezione all’Università, Gaia spesso ha chi prepara la cena per lei. Sa che mangerà qualcosa di buono, ma non sa ancora cosa. Sa anche chi glielo preparerà, e non si tratta né di sua mamma né dei suoi coinquilini. Piena di curiosità si dirige verso il Panificio Moderno in centro a Trento, dove la aspetta la sua “magic box” con all’interno variabilmente focacce, pane, dolci e gastronomia invenduti, pronti per essere consumati appena rientra nel suo appartamento. Non solo, ha pensato anche al gelato da condividere sul divano con la sua compagna di stanza, quindi ritira la sua seconda box da Grom.

Di cosa si tratta e come funziona TooGoodToGo

Gaia, come altri 2,2 milioni di persone in Italia, ha scaricato sul suo smartphone TooGoodToGo. Si tratta di un’app gratuita che permette di far incontrare utenti e commercianti, avvicinando le loro esigenze. Da una parte, l’esercente può evitare di sprecare l’invenduto di fine giornata e i prodotti in scadenza. Dall’altra, il consumatore può ottenere le “magic boxes” (le scatole contenenti le giacenze a sorpresa per chi le acquista) a dei prezzi molto convenienti. Chi ci guadagna, ovviamente, è anche l’ambiente.

L’app svedese, nata nel 2015, vuole incoraggiare la trasformazione delle pratiche attuali verso un sistema alimentare più sostenibile, rispondendo all’obiettivo 12 dell’Agenda 2030 “Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo”. In particolare, un traguardo previsto dall’ONU è quello di ridurre le perdite di cibo nelle catene di produzione e fornitura, ma anche di dimezzare lo spreco globale e di vendita al dettaglio. Sappiamo infatti che nei paesi sviluppati lo spreco alimentare si concentra nelle mani dei consumatori, che sono sempre più selettivi.

“Uso TooGoodToGo dal 2019, e sto continuando ad usarlo anche qui in Belgio, dove mi trovo per il mio Erasmus” – ci spiega Gaia. Infatti, una volta scaricata l’app, si possono consultare le mappe che tramite geolocalizzazione individuano tutti gli esercenti che aderiscono nelle vicinanze. Si tratta di bar, ristoranti, supermercati, panetterie, hotel e si potrebbe continuare fino alle fiorerie. Anche a Trento e nei dintorni la rete di aderenti si sta espandendo: Grom, Panificio Moderno, Panificio Cirilli, Fior di Gusto, Biocelia, Latteria del Sole sono solo alcuni nomi che si trovano sulla mappa.

Immagine dal sito

Per ottenere la tua “magic box” il procedimento è semplice e l’app è molto intuitiva. Una volta registrato, puoi cercare le box disponibili, con un elenco generale dei prodotti tipo che potresti trovare al loro interno. Tutti i negozi sono recensiti, e tu stesso potrai esprimere il tuo grado di soddisfazione. Una volta scelta la box, procedi con un pagamento online; i prezzi sono convenienti e l’app ti fa sapere quanto stai risparmiando. Puoi ritirare la magic box nell’orario indicato – molto spesso all’orario di chiusura. È bene presentarsi sul posto con la tua borsa, come ti consiglia l’app stessa, per ridurre ulteriormente gli sprechi. Mostrando la schermata di prenotazione dal tuo smartphone, puoi ritirare la tua box che sarà pronta ad aspettarti.

Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare

Scaricare l’app potrebbe rappresentare un contributo in vista del prossimo 5 febbraio, Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare. Anche TooGoodToGo aderisce alla campagna di sensibilizzazione invitandoci a compiere azioni antispreco: “inventati una ricetta con qualcosa che ti è rimasto nel frigorifero, invita degli amici a cena per evitare di buttare eventuali avanzi, fai una spesa più consapevole, salva una Magic Box o semplicemente condividi un tuo contributo sui social utilizzando l’hashtag #IlCiboNonSiButta.”

Il team di TooGoodToGo propone a tutti gli utenti sei consigli anti-spreco (li trovi meglio approfonditi qui):

  1. pianifica con creatività
  2. innamorati dei prodotti brutti
  3. impara a leggere le date di scadenza
  4. conserva gli alimenti in modo giusto
  5. riutilizza e ricicla
  6. sfrutta la tecnologia al tuo servizio

Potrebbe interessarti anche…

Dall’Europa a Trento: le CSA e un nuovo rapporto col cibo

di Marianna Malpaga

Durante il convegno “Soluzioni sociali per problemi epocali” le realtà dell’economia solidale in Trentino si sono raccontate. Non solo le CSA, ma anche il mondo dei Gas e degli empori di comunità.

agricolturacsa

Corso: Ogni piatto è un racconto

di Redazione

Il progetto "I feed good" promuove un corso di storytelling e videomaking per raccontare i piatti di quattro paesi diversi.

corsocucinavideomaking

Carlo Petrini: il futuro del pianeta nelle mani dei giovani

di Angela Nardelli

Durante il 69° Trento Film Festival Agenzia di Stampa Giovanile ha intervistato Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, sui temi dell’educazione e quindi sui giovani, sull’attivismo e soprattutto sulla responsabilità che le nostre azioni quotidiane hanno nei confronti della natura, dell’ambiente e del futuro.

intervistaslow foodtrentofilmfestival

Hai bisogno di informazioni?