Logo Fà la cosa giusta Trento

Strategia provinciale di Sviluppo Sostenibile | SproSS

La Provincia di Trento promuove una partecipazione il più possibile ampia e trasversale rispetto ai temi dell’Agenda 2030 e della Strategia Provinciale di sviluppo sostenibile.

Il 14 dicembre 2019 la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore all’urbanistica, ambiente e cooperazione Mario Tonina, ha approvato il documento preliminare della Strategia provinciale per lo Sviluppo Sostenibile, che definisce il  posizionamento del Trentino rispetto ai 17 goal dell’Agenda 2030 e ai 52 obiettivi della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile .
Il documento individua 20 obiettivi di sostenibilità provinciali e relative proposte da realizzare entro il 2030, definite attraverso il lavoro congiunto dei Dipartimenti provinciali coinvolti.

Video introduttivo Strategia provinciale di Sviluppo Sostenibile


Nei primi mesi del 2021 il documento è al centro di un percorso partecipativo che vedrà il coinvolgimento degli amministratori locali e dei portatori di interesse attraverso specifici webinar (scopri di più e iscriviti qui), mentre la cittadinanza potrà presentare osservazioni e proposte tramite questo link. I cittadini sono chiamati ad esprimersi sui 5 obiettivi del modello per il Trentino sotenibile- Trentino più connesso, Trentino più intelligente, Trentino più sociale, Trentino più vicino ai cittadini, Trentino più verde– dichiarando quale proposta preferiscono oppure presentandone di nuove. I commenti pervenuti, se sostenibili e coerenti con Agenda 2030, verranno inseriti nel documento finale della SproSS per essere definitivamente approvati dalla Giunta provinciale.

Per maggiori informazioni, contattare agenda2030@provincia.tn.it – 0461.495423/5376.

Potrebbe interessarti anche…

Valdibella: il “chilometro etico” per combattere l’agricoltura industriale

di Redazione

Per proporre un'alternativa sostenibile ed etica al modello di produzione e consumo dell'agribusiness bisogna creare reti nazionali di piccoli agricoltori consapevoli che costituiscano un'opportunità praticabile per chi non vuole rifornirsi presso la Grande Distribuzione. È questa la direzione su cui sta lavorando Valdibella, cooperativa agricola pioniera del biologico in Sicilia, che ha coniato il concetto di "chilometro etico".

agricolturaitaliachecambiasicilia

Nuovo laboratorio: sciroppo di tarassaco

di Redazione

L'aperitivo è servito con questi cracker gusto pomodoro proposti da Essicchiamo il gusto.

crackercucinaNuovo Laboratorio

Ecologia fa rima con democrazia?

di Alessandro Graziadei

Ogni paese ha un tasso di rivoluzione verde diverso. Tra i fattori che influiscono maggiormente ci sono la democrazia, la disuguaglianza sociale ed economica presente tra la popolazione.

democraziaecologiaunimondo

Hai bisogno di informazioni?