Logo Fà la cosa giusta Trento

Il Grande Trasloco

Si è avviato il progetto di incontri online con ospiti di eccezione a cura di Fa’ la cosa giusta! Milano con Terre di Mezzo Editore. Cosa ci porteremo nel nostro futuro? E cosa dovremmo lasciarci alle spalle?

Fa’ la cosa giusta! Milano ha avviato assieme a Terre di Mezzo Editore un progetto di narrazione collettiva, un romanzo-evento strutturato su un calendario di incontri in diretta, webinar e laboratori. Si chiama “Il Grande Trasloco” ed è una storia che parla di tutti noi e del futuro che vogliamo. Nato dal desiderio di uscire dall’isolamento e da quello di incontrarsi, ha l’obiettivo di capire insieme dove siamo diretti come Pianeta e Comunità. Tra marzo e ottobre 2021 verranno presentati i capitoli che compongono questa storia: Nutrire, Abitare, Curare, Lavorare e Viaggiare. Ogni capitolo riguarda dunque un ambito della nostra vita da re-immaginare per il futuro, e si lega agli altri attraverso il filo rosso della sostenibilità. Questo viaggio ospita esperti, aziende, professionisti e organizzazioni nazionali e internazionali per fornire idee, strumenti e storie per abitare il futuro. Cosa dobbiamo lasciare indietro? E cosa non vogliamo lasciarci alle spalle durante il nostro grande trasloco? Riusciremo a scrivere insieme la storia del futuro attraverso buone pratiche, consumi sostenibili e alternative possibili.

Il prologo della storia è stato affidato a Michele Serra, che ha raccontato il potere delle parole. Cosa ha implicato la pandemia sul nostro linguaggio? Il suo rapporto con il cibo, ispirato dall’amico Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, è stato poi oggetto di un’ulteriore intervista allo scrittore e giornalista. 

Si è poi già concluso il primo capitolo, “Nutrire”, ma trovate tutti gli eventi registrati qui. Carlo Petrini ha parlato del cibo come progetto politico. Davide Longoni, soprannominato il “padre della panificazione moderna” ha parlato delle eccellenze che contribuiscono a mantenere alto il valore del suo laboratorio. Agnese Codignola, scrittrice e giornalista, è stata l’interlocutrice di un dialogo sui temi della salvaguardia del pianeta: cosa mangeremo per salvare il mondo? A trattare il tema delle disuguaglianze che caratterizzano l’accesso al cibo sono stati Roberto Sensi, Responsabile Programma Povertà Alimentare di ActionAid Italia, e Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana. Il capitolo si concluderà il prossimo 7 aprile con Juri Chiotti, una stella Michelin al suo ristorante Antiche Contrade di Cuneo, che ha deciso di lasciare per tornare tra le montagne e sentire più forte il legame con il territorio. L’ospite ci aiuterà a capire come risponderà alla pandemia uno dei settori più colpiti, quello della ristorazione, a partire dal radicamento nel territorio, rafforzata dal valore delle relazioni e dai prodotti locali di qualità. L’evento sarà trasmesso in diretta alle ore 21.00 del 7 aprile sul sito www.ilgrandetrasloco.it.

Il secondo capitolo “Abitare” inizierà invece il 14 aprile con Paolo Cognetti, Premio Strega 2017 per il libro “Le otto montagne” (Einaudi), che spiegherà perché abitare non significa solo risiedere in un posto, ma viverlo. 

Se non vuoi perderti gli appuntamenti de “Il Grande Trasloco” dei prossimi mesi, puoi iscriverti alla newsletter direttamente dal sito www.ilgrandetrasloco.it.

Potrebbe interessarti anche…

I volti di San Martino: Francesca Braito del Forno Sociale Migola

di Redazione

Tra i produttori che partecipano al mercato di San Martino (Trento) del giovedì, c’è anche il Forno Sociale Migola dell’Apsp Carpe Diem. Abbiamo intervistato Francesca Braito, che ci ha raccontato come quest’attività, nata nel 2015, abbia trovato nel mercato un posto in cui sperimentarsi.

Apsp carpe diemforno sociale migolamercatosan martino

Gli effetti del riscaldamento globale su scala “Everest”

di Laura Marino

Un team scientifico ha riportato dati sul cambiamento del ghiacciaio più alto nella catena montuosa dell'Himalaya e la maggior parte dei cambiamenti sono causati dal riscaldamento globale.

cambiamento climaticomontagnastudi scientifici

Metter su casa e riprodursi: una questione di clima

di Anna Molinari

Qualche giorno fa mi è capitato di fare una passeggiata in campagna: i primi profumi della primavera, i primi bottoni rossi tra le timide foglie dei meleti, le prime macchie di verde a colorare il paesaggio polveroso di un inverno troppo caldo e troppo secco. E noi umani, con la nostra presenza rumorosa e incurante: […]

cambiamento climaticoJournal of Animal EcologyNidificazioneUccelli

Hai bisogno di informazioni?