Logo Fà la cosa giusta Trento

BiodiverSo: corso per l’orto

Corso di formazione sulle buone pratiche per favorire la biodiversità e la sostenibilità negli orti.

Percorso formativo che mira a sensibilizzare i partecipanti sull’importanza di una gestione naturalistica dell’orto per favorire la biodiversità e perseguire gli obiettivi di sviluppo sostenibile SDGs 2030.

Si vuole inoltre promuovere la realizzazione degli orti didattici come un’opportunità di valorizzazione territoriale con valore educativo e formativo portando l’esempio della realtà de L’Orto in Villa.

Iscrizione

Entro lunedì 10 maggio compilando il seguente modulo online: https://forms.gle/uiodoALSEntyQesS8.

Costi

  • 25€ per l’intero corso con rilascio di attestato (parte online e in presenza per un totale di 14 ore)
  • 20€ per la sola parte online con rilascio di attesto ( per un totale di 6 ore)
  • gratuito per la partecipazione ad un solo modulo online a scelta tra quelli proposti

Pagamenti

Entro lunedì 10 maggio.

Beneficiario: Pro Loco cà Comuna del Meanese  

IBAN: IT 97 O 0830 4018 1800 0017352482                        ATTENZIONE la quinta cifra è una “O” maiuscola, non uno zero!

Causale: corso BiodiverSo – Nome e Cognome partecipante

Luoghi

  • Parte online tramite la piattaforma Google Meet
  • Parte in presenza all’Orto in Villa. Qui trovate la mappa per raggiungerlo.

Potrebbe interessarti anche…

Fa’ la cosa giusta! a Bosentino sull’Altopiano della Vigolana

di Redazione

Continua il tour delle ManifestAzioni Fa' la cosa giusta! per le valli del Trentino, in preparazione alla Fiera di ottobre. Questa volta in collaborazione con l’associazione Solidarietà Vigolana e diversi partner locali.

eventifalacosagiustamanifestazioni

Formazione sui Diritti della Terra e/è delle persone

di Redazione

Parte un nuovo corso di formazione dedicato a chi lavora a stretto contatto con il mondo dell’agricoltura e a chi ha cuore i diritti dei lavoratori.

corsodiformazionedirittilavoratori

Siccità, i cittadini si attivano per prendersi cura dei laghi

di Redazione

Scarichi non depurati e inquinanti, incuria e inquinamento da microplastiche, cementificazione e captazione delle acque: sono i temi al centro di Goletta dei Laghi, la campagna avviata da Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta per monitorare insieme a cittadini, volontari, associazioni e amministrazioni lo stato di salute dei bacini lacustri. L'articolo di Lorena Di Maria per Italia che cambia.

Goletta dei LaghilaghiLegambientesiccità

Hai bisogno di informazioni?