Logo Fà la cosa giusta Trento

Fa’ la cosa giusta! anche d’estate e nelle valli

L'Ecosportello Fa' la cosa giusta porta la Fiera a farsi conoscere nelle valli: esposizione e vendita dei prodotti bio e non solo, piazza del riuso, laboratori, seminari, mostra fotografica e un trekking solidale ad ogni evento.

Un programma ricco di attività per avvicinare i produttori ai consumatori attorno ai temi dell’economia solidale per la prima volta anche d’Estate e in diverse località del Trentino. È questa la proposta delle “ManifestAzioni Fa’ la cosa giusta!”, una serie di “mini-fiere” Fa’ la cosa giusta! che si terranno tra luglio e ottobre, quando verrà realizzata la consueta Fiera a Trento.

La prima ManifestAzione si terrà domenica 18 luglio dalle ore 16 alle 20 presso il Parco Aoni a Calceranica. Il programma prevede un mercatino dell’economia solidale con esposizione e vendita di diversi prodotti bio e non solo; una piazza del riuso, riciclo e scambio; una mostra fotografica con immagini che rappresentano la lotta allo spreco, il consumo critico e gli stili di vita sostenibili; laboratori di autoproduzione; un seminario con esperti sui temi legati alla biodiversità e al consumo responsabile e consapevole; e un trekking solidale ovvero una passeggiata per conoscere le realtà dell’economia solidale del territorio.

Le altre ManifestAzioni Fa’ la cosa giusta! seguiranno a Brentonico, Vigolo Vattaro, Cles, Rovereto e Ravina. Promossa da Trentino Arcobaleno insieme a Viração&Jangada, L’Ortazzo e Trento Consumo Consapevole, l’iniziativa viene realizzata nell’ambito del progetto “Ecosportello Fa’ la cosa giusta!”, co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal Servizio Politiche Sociali della Provincia Autonoma di Trento.

Ecco le altre realtà che co-promuovono e finora hanno aderito all’iniziativa: Comune di Calceranica, APT Brentonico, APPA, Istituto Pavoniano Artigianelli, Federazione Trentina Biologico e Biodinamico, Comitato Referendum Distretto Biologico Trentino, RedoUpcycling/Cooperativa A.L.P.I., Mandacarù, Maso al sole, Tutti nello stesso campo, Ecomuseo Argentario, El Costurero, Pergnent, La Barberina, Ca’ dell’Albera, Peperoncino Trentino, Pannoliamo, Forchetta&Rastrello, Artenica, Tap Revolution, Logical Forest, Riù, Solidarietà Vigolana, Circoscrizione Ravina-Romagnano, Libera Trentino, Slow Food, Italia che cambia, Comune di Cles, Alta Val di Non Futuro sostenibile.

Maggiori informazioni:

Ecosportello Fa’ la cosa giusta! Trento

www.falacosagiustatrento.org

ecosportello@falacosagiustatrento.org

Cell.: 348 193 6763

Potrebbe interessarti anche…

Il Festival delle idee di Rovereto è alle porte

di Redazione

Parte il 17 settembre l’edizione numero due del Festival delle idee nato nel marzo 2020. Quest’anno Moltiplicazioni ha deciso di includere molte altre attività.

agenda2030festivalmoltiplicazioni

Teachers For Future a Fa’ la cosa giusta! Trento online

di Redazione

Insegnanti e educatori ambientali si ritrovano e programmano azioni per dare supporto agli studenti impegnati per gli obiettivi della Agenda 2030.

attivismoeducazione ambientalescuole

VAIA Wood. Sostenibilità al cubo

di Anna Pianura

VAIA Cube è una cassa per smartphone realizzata con alberi caduti a causa della tempesta Vaia, che amplifica il messaggio di tutela ambientale.

cassasostenibilitàVAIA

Hai bisogno di informazioni?