Logo Fà la cosa giusta Trento

Rovereto attende la ManifestAzione Fa’ la cosa giusta!

La prima domenica di ottobre si terrà a Rovereto presso il Parco Fedrigotti la ManifestAzione Fa’ la cosa giusta!

A tre settimane dalla Fiera Fa’ la cosa giusta! Trento, la ManifestAzione Fa’ la cosa giusta! questa volta verrà allestita a Rovereto, domenica 3 ottobre dalle 14.00 alle 18.00 presso il Parco Fedrigotti. Alcune attività saranno svolte nel padiglione del vicino Progetto Manifattura, che ospiterà il Festival delle Moltiplicazioni. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Comune di Rovereto, La Federazione Trentina Agricoltura Biologica e Biodinamica, Comun’Orto e Lucicate.

La ManifestAzione prevede il seguente programma: un mercatino dell’economia solidale presso il Parco Fedrigotti; una piazza del riciclo, riuso e scambio; la mostra fotografica “Ri-scatto sostenibile”; laboratori di autoproduzione e dialogo aperto sulle pratiche di consumo critico presso Progetto Manifattura. In mattinata verrà svolto un trekking solidale verso la collina di Rovereto per conoscere le realtà solidali del territorio.

Da luglio fino adesso sono state realizzate quattro ManifestAzioni Fa’ la cosa giusta! per le valli e centri urbani del Trentino (Calceranica, Brentonico, Bosentino e Cles). Promossa nell’ambito del progetto Ecosportello Fa’ la cosa giusta! Trento da Trentino Arcobaleno in collaborazione con Viração&Jangada, L’Ortazzo, Trento Consumo Consapevole, l’iniziativa è co-finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal servizio Politiche sociali della Provincia Autonoma di Trento.

Ecco le realtà che fino ad ora hanno aderito alle ManifestAzioni: Comune di Calceranica, APT Rovereto e Vallagarina, APPA, Istituto Pavoniano Artigianelli, Parco Naturale Locale Monte Baldo, Comune di Brentonico, Associazione Il Gradino, Federazione Trentina Biologico e Biodinamico, Comitato Referendum Distretto Biologico Trentino, RedoUpcycling/Cooperativa A.L.P.I., Mandacarù, Maso al Sole, Tutti nello stesso campo, Ecomuseo Argentario, Orlo Subito, Pergnent, La Barberina, Peperoncino Trentino, Pannoliamo, Forchetta&Rastrello, Artenica, Tap Revolution, Logical Forest, Circolo Tallù, Solidarietà Vigolana, Sostenibilità in Cammino, Piano Giovani di Zona Alta Vigolana, Consorzio Turistico della Vigolana, Comune di Bosentino, Pro Loco di Bosentino, Assessorato alle politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento, Circoscrizione Ravina-Romagnano, Libera Trentino, Comitato per la salute Val di Non, Slow Food, Italia che cambia, Comune di Cles, APT Val di Non, Alta Val di Non Futuro sostenibile, La Minela, GSH, Az. Agricola El Zerlo, Olga Casanova, Az. Agricola Predaia, Az. Agricola Dal Brolio, Orticoltura Pedergnana Patrizia, Az. Agricola El Mat, Az. Agricola Rossi Paolo, Cooperativa La Coccinella, Libellule Blu, Don Chisciotte, Arturo Libri, MT Ceramica, Ecoprisma, Az. Agricola Piffer Lidia, Az. Agricola Simoni Fausto, Az. Agricola La Fonte, Bio Expo, Volverup, Az. Agricola Guá, Alpi Bio e Baldensis, Ars Ceramicandi, Az. Agricola Alpberries, Shirin Persia, Naturgresta, Az. Marco Tasin, Leprotto Bisestile, Proloco di Ravina, Black Sheep, Comune di Rovereto, Comun’Orto,Arturo Libri, Pastificio Dal Barba, Associazione Leno Clandestino, Cooperativa Guardini, Az. Agricola Leonardi.

Maggiori informazioni:

Ecosportello Fa’ la cosa giusta! Trento

www.falacosagiustatrento.org

ecosportello@falacosagiustatrento.org

Cell.: 348 1936763

Potrebbe interessarti anche…

Il sistema agroalimentare trentino

di Elisabetta Chiesa

Organizzazioni, produttori e “mangiatori” sono stati intervistati da una giovane laureata per indagare il sistema di produzione e consumo alimentare in Trentino, in particolare ricercandone la sostenibilità e i cambiamenti durante la crisi pandemica.

intervistasistema agroalimentretrentino

Valdibella: il “chilometro etico” per combattere l’agricoltura industriale

di Redazione

Per proporre un'alternativa sostenibile ed etica al modello di produzione e consumo dell'agribusiness bisogna creare reti nazionali di piccoli agricoltori consapevoli che costituiscano un'opportunità praticabile per chi non vuole rifornirsi presso la Grande Distribuzione. È questa la direzione su cui sta lavorando Valdibella, cooperativa agricola pioniera del biologico in Sicilia, che ha coniato il concetto di "chilometro etico".

agricolturaitaliachecambiasicilia

I volti di San Martino: Serena Tomasi della Bookique

di Redazione

Il Mercato di San Martino (Trento) del giovedì si svolge negli spazi esterni della Bookique, un locale che ha aperto i battenti nel 2011 per rivitalizzare il quartiere. Abbiamo parlato con Serena Tomasi, che la gestisce.

bookiquemercato san martinoserena tomasi

Hai bisogno di informazioni?