Logo Fà la cosa giusta Trento

Il calendario dell’Avvento Capovolto

Se invece di aprire la finestrella e mangiare un cioccolatino ogni giorno, donassimo qualcosa a chi ha bisogno, mettendolo da parte giorno dopo giorno? I Salesiani di Trento replicano l’iniziativa dell’anno scorso.

Avvento al contrario: otnevva. L’iniziativa dei Salesiani di Trento prende il via.

Don Carlo Gnocchi diceva “La carità fa più bene a chi la fa, che a chi la riceve”. Con questo motto, è alla quinta edizione la proposta dei Salesiani di Trento, che hanno preso spunto da una bellissima iniziativa belga, in cui i cittadini portano dei doni ai senzatetto.  

Cosa serve? 

  • Una scatola dove inserire i prodotti donati (prodotti per l’igiene, prodotti di prima necessità, prodotti alimentari, vestiti maschili e accessori, coperte, carte regalo e lettere di auguri natalizi) 
  • Un foglio promemoria dove segnare le date

Il 20, 21, 22 si può consegnare la scatola ai Salesiani di Trento che distribuiranno quanto raccolto al Centro di Aiuto alla Vita, Nuovi Orizzonti e Caritas Diocesana Trento

Per saperne di più, visitate il sito dei Salesiani di Trento.

Potrebbe interessarti anche…

Una foto per fare la cosa giusta

di Redazione

Il progetto Ecosportello Fa' la cosa giusta! Trento lancia un concorso fotografico aperto a tutti gli amatoriali sui temi della sostenibilità.

concorso fotograficofalacosagiustasostenibilità

Alto Adige: la svolta in agricoltura passa dai social

di Angela Dalpiaz

Nonostante l’Alto Adige sia votato fortemente al settore agricolo c’è ancora qualche remora nello sposare l’agricoltura innovativa rimanendo ancorati alle tradizioni e al Tirolo. Si sono fatti però dei passi in avanti grazie al coinvolgimento di alcune realtà.

agricolturaalto adigefarmfluencersostenibilità

Donne pioniere nell’agricoltura sostenibile, un premio dedicato ad Agitu

di Redazione

Scadono il 28 febbraio le iscrizioni a “Premio donne pioniere nell’agricoltura sostenibile”, concorso lanciato dall’Associazione Medici altoatesini per il Mondo. Il premio ricorda l’imprenditrice agricola etiope Agitu, assassinata a dicembre del 2020 nella sua casa di Frassilongo, in Valle dei Mocheni.

agricolturapremiosostenibilità

Hai bisogno di informazioni?