Logo Fà la cosa giusta Trento

Donne pioniere nell’agricoltura sostenibile, un premio dedicato ad Agitu

Scadono il 28 febbraio le iscrizioni a “Premio donne pioniere nell’agricoltura sostenibile”, concorso lanciato dall’Associazione Medici altoatesini per il Mondo. Il premio ricorda l’imprenditrice agricola etiope Agitu, assassinata a dicembre del 2020 nella sua casa di Frassilongo, in Valle dei Mocheni.

Un premio all’innovazione agricola in ricordo di Agitu

“L’eredità di Agitu non deve essere dimenticata in alcun caso”. È per ricordare l’imprenditrice agricola etiope uccisa nella sua casa di Frassilongo, in Valle dei Mocheni, nel dicembre del 2020 che l’Associazione Medici altoatesini per il Mondo lancia un concorso, “Premio a donne pioniere nell’agricoltura sostenibile”.

Si tratta di “un progetto che manterrà viva la memoria e il prezioso lavoro di Agitu”. “Siamo alcuni dei suoi amici dell’Alto Adige e del Trentino – spiegano i promotori – ognuno di noi ha fatto un pezzo di strada con Agitu. Manca molto a tutti noi, era unica, creativa, carismatica, attenta, curiosa. La sua risata era semplicemente contagiosa. Aveva ancora così tanti piani. Le sue visioni e la sua eredità non devono morire!”.

Criteri di partecipazione. Il premio viene assegnato alle donne che svolgono un lavoro innovativo in agricoltura nella regione Trentino Alto Adige, in linea con le visioni di Agitu.

Scadenza della domanda. La domanda va presentata entro il 28 febbraio di ogni anno, inviando in allegato anche una breve descrizione del progetto all’Associazione Medici altoatesini per il Mondo, che è associazione promotrice del progetto. Il contatto è Medici dell’Alto Adige per il Mondo, Via Mareccio 3 – 39100 Bolzano, Monika Gross, agitu.ideo.gudeta@gmail.com.

Colloquio. Dopo aver valutato le candidature, la giuria invita le donne di cui sono stati selezionati i progetti a un colloquio personale. La giuria è composta da Susanne Elsen, Martina Schullian, Marion Maier, Monika Gross e Alessandra Piccoli.

Il premio. Alle vincitrici sarà dato un assegno di 2 mila euro netti. Saranno però anche sostenute nel loro lavoro con l’aiuto della rete di Agitu. Il concorso è finanziato da Ethical Banking e Cassa Rurale Alta Valsugana.

Qui tutta la documentazione: http://www.ortazzo.it/blog/agitu/

  

Potrebbe interessarti anche…

L’economia solidale trentina raccontata da Stampa Giovanile

di Angela Nardelli

L’economia solidale trentina ha assunto un ruolo protagonista nella prima Summer School di Agenzia di Stampa Giovanile. Trenta giovani tra i quindici e i trent’anni hanno avuto l’opportunità di conoscere da vicino cinque realtà del territorio legate saldamente al rispetto e alla cura del nostro pianeta.

Agenzia Stampa GiovanilesolidaleTrento

Evento online: “Iris ASTRAbio. Siamo della stessa pasta?”

di Redazione

Venerdì 12 febbraio incontro online con la Cooperativa Iris e ASTRAbio, che fornisce pasta e non solo a molti GAS italiani.

eventoGASpastificiowebinar

Turismo in Valsugana. Quale futuro?

di Mattia Voltolini

Il territorio della Valsugana è una delle poche località al mondo ad aver ottenuto il certificato di “Destinazione Sostenibile” riconosciuto globalmente. Ma cosa significa e quali implicazioni ha per il turismo della valle? Ne parla Denis Pasqualin, direttore dell’APT Valsugana e Lagorai, intervistato dai ragazzi del progetto “Giornalismo di Comunità”.

Agenzia Stampa GiovanileBorgo Valsuganaturismo

Hai bisogno di informazioni?