Logo Fà la cosa giusta Trento

Perché è ancora importante la Giornata Mondiale dell’Acqua?

La Giornata Mondiale dell’Acqua dell'ONU ci ricorda perché si deve parlare di acqua come diritto inalienabile dell’individuo, perché è importante sensibilizzare le nuove generazioni sul tema e perché le azioni necessarie per usare le nostre risorse di acque devono ancora essere migliorate.

L’acqua è un diritto di base per tutti gli esseri umani: senza acqua non c’è futuro. L’accesso all’acqua è un obiettivo comune. Esso è un elemento centrale nel tessuto sociale, economico e politico del paese, del continente, del mondo. L’acqua è democrazia. -Nelson Mandela

La storia della Giornata

Dal Summit della Terra, informalmente chiamata così la Conferenza sull’Ambiente e lo sviluppo delle Nazioni Unite è stata la prima conferenza mondiale dei capi di Stato sull’ambiente tenutosi dal 3 al 14 giugno 1992 a Rio de Janeiro; da essa è emerso il diritto all’acqua come estensione del diritto alla vita, affermato dalla Dichiarazione universale dei diritti umani. Dall’anno successivo, è stata creato il “World Water Day”, in italiano la Giornata Mondiale dell’Acqua e il focus principale è sull’importanza di acqua fresca e potabile.

Questa giornata è stata creata, appunto, dalle Nazioni Unite che sottolinea l’importanza dell’acqua potabile. È coordinato da UN-Water e gestito da più membri e partner di UN-Water che lavorano in campi correlati.

Quest’anno le acquee sotterranee

Questa non solo celebra l’acqua, ma si propone di richiamare l’attenzione sui 2 miliardi di persone che vivono ancora senza accesso ad acqua pulita, quindi, la giornata è anche momento di sensibilizzazione su questa crisi globale. L’obiettivo, anch’esso globale, che segue questa giornata è la piena realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG), in particolare il punto 6, cioè, acqua pulita e servizi igienico sanitari, da raggiungere entro il 2030.

Durante la Giornata, UN-Water lancia una campagna pubblica globale nei mesi precedenti sul sito ufficiale (https://www.worldwaterday.org/) e sui social media.

Ogni anno, la giornata mondiale dell’acqua si occupa di un argomento partendo dal tema principale, quest’anno tratterà e farà informazione sulle acquee sotterranee e falde acquifere. L’importanza di queste acquee risiede nel fatto che esse e al peggioramento delle condizioni climatiche che è connesso ad esse.

Le acquee sotterranee sono invisibili ai nostri occhi, perché risiedono nelle falde sotterranee ma non per questo devono essere lontane dalla mente. Esse sono la principale fonte di acquee potabili nel mondo che sostengono il nostro fabbisogno mondiale, i sistemi sanitari, agricoli e di allevamenti. Con l’attività umana in crescita, lo spreco e l’inquinamento delle acque anche queste fonti di queste acquee ne risentiranno.

C’è ancora tanto da fare!

I dati sulle risorse idriche del pianeta sono sconfortanti: l’allarme che l’ONU ha lanciato già nel 2018 parla di un fabbisogno d’acqua che è sempre in crescita, per cui la domanda globale di acqua corrente aumenta al ritmo costante dell’1% all’anno, al punto che fra 30 anni potremmo aver bisogno del 30% di acqua in più, in un mondo che ne dispone sempre meno. Questi ultimi dati vanno messi in prospettiva: l’acqua è una risorsa finita e il crescente livello d’industrializzazione nel mondo ne favorisce solo la scomparsa più rapida. Uno degli obiettivi dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, già menzionati, è proprio la diminuzione dell’utilizzo di sostanze chimiche nelle acque reflue.

Queste problematiche stanno già sortendo i propri effetti da anni in Italia: il cambiamento climatica continua a intensificarsi e all’inizio del 2020 si sono verificate solo un quarto delle precipitazioni rispetto all’anno 2019 e la temperatura è arrivata a 1,65°C rispetto alla media storica. L’Italia, in particolare, è il paese europeo che presenta in maggior prelievo di acqua potabile e secondo le stime di Utilitalia, gli investimenti necessari per ridurre i fenomeni di siccità sono pari a 50 euro per abitante per un periodo di 4 anni.

In Italia, la Pubblica Amministrazione ancora una volta fa poco: non crea incentivazioni economiche per chi è parsimonioso nell’utilizzo e nel non sprecare acqua e né tantomeno reprime chi ne fa uso smodato. Non si è mai concretizzato un pensiero sulla tutela dell’acqua come qualcosa di globale, né tanto meno come qualcosa di nazionale, regionale e locale. La dispersione delle acque nelle aree urbanizzate in Italia tocca il 60% e i servizi idrici integrati sui territori italiani faticano ad erogare un’ottima gestione del servizio. Le acquee reflue ad oggi vengono il processo adeguato di depurazione. Gli impianti di depurazioni risultano obsoleti secondo vari standard e non vengono aggiornati alle più recenti tecnologie.

Sul territorio del Trentino, Rovereto però è la prima città che mette la responsabilità di ciascun cittadino al centro di un percorso finalizzato alla sostenibilità e per questo, sono state organizzate varie attività e implementati nuovi progetti urbani, che comprendono mostre fotografiche e documentarie e l’installazione di fontanelle. Queste permetteranno ai viaggiatori e cittadini di trovare acqua gratuita, che nell’insieme con le altre attività menzionate serviranno a rafforzare una cultura della salute che passa per il rispetto dell’ambiente e delle sue risorse.

Potrebbe interessarti anche…

Evento online: Bilatalk con Warfree

di Redazione

Ripudio della guerra, rispetto del lavoro e dell'ambiente, consapevolezza, sviluppo, progresso, prodotto, qualità e solidarietà sono tra i valori di Warfree, per promuovere cibo e turismo senza guerra e non solo.

eticaeventosolidale

Al MUSE la “Sconferenza” sul clima: tra il dire e il fare si sta alzando il mare

di Redazione

Appuntamento da non perdere mercoledì prossimo al Muse: siamo tutti invitati a partecipare alla "Sconferenza" sul clima.

conferenzasulclimaeventimuse

Evento online: Azienda Agricola Guà

di Redazione

Mercoledì 17 febbraio L'Ortazzo presenta l'Azienda Agricola Guà, con sede a Cavedine, specializzata nell'essicazione di funghi shiitake.

eventofiliera cortafunghiGAS

Hai bisogno di informazioni?