Logo Fà la cosa giusta Trento

I volti di San Martino: Ruben Mengon di Forchetta&Rastrello

Tra i produttori che partecipano al mercato di San Martino (Trento) del giovedì, c’è anche la saponeria di Forchetta&Rastrello. Abbiamo intervistato Ruben Mengon, che ci ha raccontato come, a Mori, nasce la “saoneta” della cooperativa.

Ruben Mengon dell’attività di saponeria di Forchetta&Rastrello al Mercato di San Martino

Ogni giovedì, nel quartiere di San Martino, a Trento, si intrecciano storie, sapori e colori diversi che appartengono al mondo dell’economia solidale trentina. Il mercato, partito a fine settembre 2021 e ora in pausa fino all’inizio della primavera, si svolge negli spazi esterni della Bookique in orario d’aperitivo, per invogliare anche gli studenti universitari a incontrare chi, quando vende, “ci mette la faccia”.

Quali sono i produttori che partecipano al mercato di San Martino? Lo raccontiamo attraverso una serie di interviste, per spiegare cosa #succedeaSanMartino il giovedì pomeriggio. Oggi è la volta della cooperativa Forchetta&Rastrello, che partecipa al Mercato di San Martino con le sue “saonete”, le saponette prodotte utilizzando miele, fiori ed erbe officinali trentini: ci sono, ad esempio, la saoneta miele e calendula e la saoneta miele e camomilla. Intervistiamo Ruben Mengon, il mastro saponiere, che fa parte della cooperativa dalla sua nascita e che è l’autore delle saponette che dal 2016 nascono in via Teatro 55, a Mori, ma anche il “volto” che partecipa al Mercato di San Martino. 

Come avete saputo che c’era il Mercato di San Martino e qual è la differenza con gli altri mercati ai quali partecipate?

Siamo stati informati dagli organizzatori. Occasionalmente partecipiamo anche ad altri mercati: siamo stati, per esempio, alla ManifestAzione organizzata da Fa’ la cosa giusta! Trento a Calceranica l’estate scorsa. Il mercato di San Martino è un appuntamento fisso: questo lo rende più appetibile sia per gli espositori sia per il pubblico. I clienti sanno che tutti i giovedì troveranno l’espositore dal quale hanno preso un prodotto che gli è piaciuto, o che riusciranno a “recuperare” un prodotto che avevano visto ma che non avevano potuto acquistare. È la continuità la forza di questo mercato.

Che prodotti esponete?

Vendiamo le saponette e il profumo per ambiente che produciamo nel nostro laboratorio di Mori. Per farli usiamo materie prime della zona: le saponette vengono arricchite con il miele di apicoltori locali e con fiori ed erbe officinali trentini. 

Come è nato il laboratorio di saponeria di Forchetta&Rastrello?

Il laboratorio è nato nel 2016 a Mori. Siamo una cooperativa di tipo B, quindi il nostro obiettivo è quello di permettere alle persone con difficoltà di inserirsi a livello lavorativo. Accanto al laboratorio del sapone, poi, è nata anche una sartoria sociale, che però per il momento è in pausa.  

Qual è il prodotto che vi identifica?

Non ne abbiamo uno. Però stiamo sviluppando una linea di cosmetici solidi, con un detersivo viso e un bagnodoccia solidi: abbiamo iniziato a idearla l’anno scorso facendo dei test e quest’anno molto probabilmente i nostri prodotti saranno immessi sul mercato.

Perché le persone dovrebbero venire al Mercato di San Martino?

Perché troveranno prodotti genuini, fatti in modo artigianale rispettando l’ambiente e la persona. Siamo tutti quanti piccoli produttori che lavorano in modo molto serio.

I contatti del laboratorio di saponeria di Forchetta&Rastrello:  sapone@forchettaerastrello.it

Intervista a cura di Marianna Malpaga e Angela Dalpiaz

Potrebbe interessarti anche…

Prosegue il No Circonvallazione-TAV Tour

di Redazione

Si torna a parlare della circonvallazione ferroviaria di Trento. Il Coordinamento No Tav Trentino organizza due momenti, uno tra il 10 e il 17 giugno con conferenze e dibattiti, un altro tra il 24 e il 26 giugno: due giorni in località Acquaviva dove si discuterà del progetto e delle sue criticità.

circonvallazioneDibattitiTav

Dolce come lo zucchero equosolidale

di Marianna Malpaga

Trento Consumo Consapevole ha incontrato Gisselle Talavera e Beatrice de Blasi di Altromercato/Mandacarù. Oltre alla presentazione dello zucchero equosolidale – famosi Mascobado dalle Filippine e Dulcita – si è anche parlato di cosa significa produrre uno zucchero equosolidale.

altroconsumoDulcitaEcuadormandacarùzucchero

I Gruppi di Acquisto Solidali incontrano Altromercato

di Redazione

Altromercato si affianca ai Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) per unire le forze verso un consumo più consapevole anche a livello territoriale. Aperto un tavolo di lavoro per vedere come sviluppare la collaborazione: maxifair, listini, piattaforme online e logistica.

altromercatoaperitivo solidalemandacarù

Hai bisogno di informazioni?