Logo Fà la cosa giusta Trento

Scopri Paulo Freire, un educatore popolare

Il 26 maggio sarà presentato il libro "Paulo Freire: un educatore popolare" di Sergio Haddad, edito da Edizioni Punto Rosso. L'incontro è organizzato online dall'Istituto Paulo Freire Italia assieme ad altre organizzazioni.

In programma per il 26 maggio un incontro su Paulo Freire

“Paulo Freire: un educatore popolare” è un libro di Sergio Haddad che verrà presentato online giovedì 26 maggio alle 20.30.

L’incontro è organizzato da Istituto Paulo Freire Italia, Associazione Amici della Colonia Venezia, Associazione Amici dei Senza Terra Italia, AltroMercato, Centro Pace di Bolzano, Circolo Freire di Trento, Villa Fiorita e Rete Radié Resch.

Cliccare qui per collegarsi all’incontro

Interverranno Silvia Manfredi (presidente dell’Istituto Paulo Freire Italia), Piergiorgio Reggio (Università Cattolica Milano Brescia, IPF Italia), Amerigo Sallusti (Associazione Amici della Colonia Venezia), Antonio Lupo (Associazione Amici dei Senza Terra Italia), Paolo Vittoria (Università degli Studi di Napoli Federico II) e Paulo Lima (giornalista ed educomunicatore).

Potrebbe interessarti anche…

Respingere l’assalto dei nuovi OGM

di Redazione

Si è riaperto uno scontro politico sul tema dei nuovi OGM che, rispetto agli OGM tradizionali, prevedono l'inserimento nel DNA di tratti e sequenze tra individui della stessa specie. La posta in gioco non riguarda solo l'ambiente accademico, ma anche quello agricolo e politico, come spiega Stefano Mori in un articolo comparso su Comune.info

ciboCoordinamento Italia Libera da OGMNuovi OGMPolitica

Ricchi e buoni? Le trame oscure del filantrocapitalismo

di Redazione

Evento online promosso dal Circolo Taiapaia della Valsugana che promuove un dialogo con l'attivista e scrittrice Nicoletta Dentico, autrice del libro uscito da poco sugli aspetti nascosti della filantropia.

filoantrocapitalismopresentazion libroricchezza

Turismo in Valsugana. Quale futuro?

di Mattia Voltolini

Il territorio della Valsugana è una delle poche località al mondo ad aver ottenuto il certificato di “Destinazione Sostenibile” riconosciuto globalmente. Ma cosa significa e quali implicazioni ha per il turismo della valle? Ne parla Denis Pasqualin, direttore dell’APT Valsugana e Lagorai, intervistato dai ragazzi del progetto “Giornalismo di Comunità”.

Agenzia Stampa GiovanileBorgo Valsuganaturismo

Hai bisogno di informazioni?