Logo Fà la cosa giusta Trento

Moltiplicazioni arriva a Rovereto: 33 eventi per l’Agenda 2030

Tra l’1 e il 2 ottobre torna Moltiplicazioni, il Festival delle idee per uno sviluppo sostenibile. Sono 33 gli appuntamenti in programma, 20 le associazioni coinvolte e 30 i volontari attivi. Per prepararsi al festival, sabato 24 e venerdì 30 settembre sono in calendario due attività per il “fuori festival”.

Il festival Moltiplicazioni nasce con l’intento di generare un effetto domino di idee e di azioni per contribuire attivamente a raggiungere i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU: è il luogo in cui persone diverse s’incontrano, con la possibilità di condividere esempi concreti per un vivere più responsabile. Un’occasione per le realtà locali che decidono di mettersi in gioco e l’evento annuale punto di riferimento per discutere di Agenda 2030 e sviluppo sostenibile. Un evento aperto a tutta la cittadinanza con attività per ogni età.

Il Festival vero e proprio sarà a Progetto Manifattura, a Rovereto, sabato 1 e domenica 2 ottobre. Sono previsti però due giorni di “fuori festival” sabato 24 settembre e venerdì 30 settembre. Quest’anno sono 33 le attività organizzate, 20 le associazioni coinvolte e 30 i volontari attivi per garantire la buona riuscita del Festival. (Qui trovi tutto il programma)

“Moltiplicazioni nasce a marzo 2020, in pieno lockdown – raccontano Erica Gasperotti, Arianna Daicampi e Fabiola Piamarta -, grazie a un bando del Comune di Rovereto e di Rovereto Giovani, Strategie per una Rovereto Giovane 2.0”.

Erica ha studiato all’Università di Bologna e, racconta, “mi era rimasta impressa l’esperienza dell’associazionismo di quella città: mi sono quindi chiesta, assieme agli altri del team di organizzatori, come potessimo portare a Rovereto i temi che ci stanno a cuore in modo diverso dal solito e lavorando molto con le associazioni”.

Dopo una prima edizione allo SmartLab, Moltiplicazioni è approdato nel 2021 a Progetto Manifattura, dove si terrà anche questa terza edizione. “Il bando del Comune – spiega Erica – ci ha dato la spinta. È una cosa che diciamo spesso: noi giovani possiamo portarvi i contenuti, ma voi, istituzioni, dateci i mezzi per poterle realizzare attraverso bandi e supporto”.

I “main sponsor” di quest’edizione sono il Comune di Rovereto, la Cassa Rurale Alto Garda Rovereto, Trentino Sviluppo e Progetto Manifattura.

A Rovereto tra l’1 e il 2 ottobre arriva la terza edizione di Moltiplicazioni

I FUORI FESTIVAL SABATO 24 SETTEMBRE E VENERDì 30 SETTEMBRE

Sabato 24 ritrovo al BiciGrill di Borgo Sacco, in via delle Zigherane, alle 9 per “Moltiplichiamo Plogging”, due percorsi immersi nel verde di Rovereto per ripulire l’ambiente con ASD Gente Fuori Strada e con l’aiuto di Dolomiti Ambiente. Il rientro è previsto alle 12 sempre al BiciGrill. L’evento è su prenotazione (pagina Facebook Moltiplicazioni Festival). Ognuno può scegliere il percorso che si preferisce tra i due indicati.

Venerdì 30 settembre dalle 20 alle 21 ci sarà un’attività proposta da Fondazione Museo Civico di Rovereto e SAT Rovereto, “Cieli Neri – Moltiplichiamo Parole”. Paolo Tomasi (SAT Rovereto) e Chiara Simoncelli (Fondazione Museo Civico) parleranno dell’impatto dell’inquinamento luminoso sull’ambiente e sulle attività umane. Dalle 21 sarà possibile osservare il cielo nell’ambito del ciclo di incontri “Venerdì a lume di stella”, organizzato dalla Fondazione Museo Civico (necessaria la registrazione per la seconda parte della serata su www.moltiplicazioni.com).

DAL LINGUAGGIO INCLUSIVO AGLI INFLUENCER ALICEFUL E ANDREA GRIECO

Quest’anno il Festival Moltiplicazioni ha scelto di usare la “schwa” per rendere il linguaggio più inclusivo: “Forse hai già visto questa lettera – scrivono gli organizzatori e le organizzatrici -, può averti incuriosito o fatto storcere il naso. Sai perché la usiamo? Nella lingua italiana abbiamo solo i generi femminile e maschile e per indicare una moltitudine di persone, a prescindere dal loro genere, usiamo il maschile sovraesteso. Non tutte le persone sono però rappresentate!”.

Due eventi del festival, la mattina (11-12.30 alla Tana dei Papà) e il pomeriggio (17-18 a Progetto Manifattura) di sabato 1° ottobre saranno dedicati a “LiberƏ di essere chi siamo”: “È importante portare a Rovereto questi temi – spiega Arianna – perché non se ne parla spesso”. Alla Tana dei Papà interverranno Barbara Orlandini e Gianluca Sturmann, autori del libro “Ovunque. Esplorazioni cromatiche del mondo queer”, edito da Beccogiallo e disponibile presso la Libreria piccoloblu. Un momento, dunque, per i più piccoli ma anche per genitori e insegnanti. Nel pomeriggio invece gli autori parleranno di “Siamo Ovunque. Dialoghi ed esplorazione sul mondo queer”.

Sabato 1° ottobre alle 18.30, a Progetto Manifattura interverranno due noti “influencer green”: Alice Pomiato (@aliceful) e Andrea Grieco (“Perché dobbiamo mettere la crisi climatica davanti alle tradizioni. Il rapporto tra cambiamento climatico e alimentazione”). Le domande che saranno poste ai due influencer arrivano dalla community di Moltiplicazioni: sono state raccolte in queste settimane attraverso i social.

Sabato 24 e venerdì 30 settembre due appuntamenti per il “fuori festival”

LA CALL PER LE IDEE E IL COINVOLGIMENTO DEI RAGAZZI DELLE SUPERIORI

La forza di Moltiplicazioni è il coinvolgimento di tante associazioni. La grande novità dell’edizione 2022 è stata l’apertura di una call per idee, dove associazioni, gruppi informali e organizzazioni hanno candidato la propria proposta di attività da realizzare al festival. Il festival è quindi il frutto di un percorso di co-progettazione, basato sulla partecipazione attiva di realtà locali per contribuire alla creazione di una solida rete di relazioni e sinergie. Sono più di 20 le associazioni co-progettanti e 33 le attività che animeranno Rovereto e Progetto manifattura il weekend dell’1 e del 2 ottobre.

“Da giugno a fine settembre abbiamo portato avanti cinque incontri di co-progettazione – spiega Arianna – per dare vita a tutti gli appuntamenti e i laboratori del festival”. L’obiettivo, aggiunge Erica, è “generare un effetto domino di buone pratiche che le persone possano attuare dal 3 ottobre, a evento finito: noi siamo ‘solo’ un collettore di idee”.

Sono 30 i volontari che ruotano attorno al Festival, tra cui ci sono gli “ambassador”, studenti del Liceo Rosmini di Rovereto che svolgono l’alternanza scuola-lavoro.

LA CENA DI MOLTIPLICAZIONI

Sabato 1° ottobre alle 20 ci sarà anche la “Cena a Moltiplicazioni”, in collaborazione con Green River Bar: il menu sarà vegano, inclusivo e a basso impatto ambientale. Si può prenotare un post inviando una mail a moltiplicazionifestival@gmail.com o tramite l’evento Facebook (15 euro a persona).

Potrebbe interessarti anche…

Un altro mondo è indispensabile

di Redazione

Nuovo incontro organizzato dal Circolo Taiapaia a Borgo Valsugana il prossimo 5 agosto per parlare di cura, tutela dei beni comuni, ripresa ambientale, politiche economiche con Marco Bersani.

curaeconomiaevento

2020: anno record per le temperature globali

di Roberto Barbiero

Il 2020 è stato l’anno più caldo mai registrato a livello globale con impatti sempre più devastanti sugli ecosistemi e sulla vita dell’uomo.

emissioniopportunitàpandemia

Cercasi volontari per fare la cosa giusta a Km0

di Redazione

Km0: Giovani volontari per fare la cosa giusta è una possibilità di formazione e azione di volontariato per giovani interessati alle tematiche ambientali e alla sostenibilità.

bandofalacosagiustavolontari

Hai bisogno di informazioni?