Logo Fà la cosa giusta Trento

Incontri formativi per conoscere l’economia solidale

Economia Solidale Trentina lancia la nuova edizione di "Concreta e Sostenibile: in viaggio con l'economia solidale", un percorso di studio diviso in 3 moduli, che si terranno tra maggio e novembre, per familiarizzare con gli strumenti propri dell’economia solidale.

Economia Solidale Trentina lancia la nuova edizione di “Concreta e Sostenibile: in viaggio con l’economia solidale”, un percorso di studio diviso in 3 moduli per familiarizzare con gli strumenti propri dell’economia solidale.

L’evento rappresenta un’opportunità per i partecipanti di conoscere in maniera approffondita i meccanismi dell’economia solidale attraverso lo studio di due progetti nazionali e internazionali in corso.

L’evento è rivolto in particolare ad amministratori e funzionari pubblici, agli attori dell’economia solidale, ai componenti del Tavolo dell’Economia Solidale, ai coordinatori e potenziali coordinatori dei Distretti dell’Economia Solidale e a tutti gli stakeholder che a vario titolo si occupano o sono interessati all’implementazione di azioni e politiche innovative di economia solidale.

Gli obiettivi di questa edizione sono:  

1.costituire un gruppo eterogeneo, con partecipanti dal mondo del Pubblico e del Privato e con competenze diversificate, che possa cogliere le potenzialità dell’economia solidale e immaginare possibilità future di sviluppo;

2.attingere da esperienze di successo come ispirazione per lo sviluppo di sistemi di economia solidale in ambito locale e costruire reti extra-provinciali ed europee;

3.avvicinare attori pubblici e privati alle opportunità offerte dai due progetti europei in partenza:

-progetto INTERREG – CENTRAL EUROPE “Public-private-partnership for Social and Solidarity Economy” – 3p4SSE di cui la Provincia Autonoma di Trento è capofila; 

-progetto INTERREG – EUROPE “GOCORE GOverning COmmunity REsilience” di cui la Federazione Trentina della Cooperazione è partner di progetto, mentre la Provincia autonoma di Trento è partner associato;

4.facilitare la conoscenza, la collaborazione e lo scambio di esperienze tra i partecipanti;

5.coinvolgere e formare i potenziali futuri componenti del Tavolo dell’Economia Solidale

Più nello specifico, Il percorso prevede 3 Moduliognuno dei quali è così composto

A. 1 incontro formativo antecedente la visita studio sui temi specifici del Modulo (3 ore circa)
B. 1 visita studio in Italia o all’estero (due giorni nel primo caso e tre giorni nel secondo)
C. 1 incontro di rielaborazione degli apprendimenti e dell’esperienza e per la declinazione dei contenuti formativi nel contesto locale (2,5 ore circa) 

Al termine dei 3 Moduli è previsto 1 Incontro plenario finale rivolto a tutti i partecipanti del percorso.

Le iscrizioni si chiudono il 20 aprile 2023. Qui il link per iscriversi: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe9I1Cl-6C7G_jQIrUGeRV7TZcDbu9Y5Gnw4XIdIUsYI_KMKQ/viewform

Per informazioni: Maddalena segreteria@economiasolidaletrentina.it | 3474208456

Maggiori informazioni su: https://www.economiasolidaletrentina.it/le-attivita/concreta-e-sostenibile-in-viaggio-con-leconomia-solidale/

Video di presentazione: https://www.youtube.com/watch?v=g9PUSIJv_r8&feature=youtu.be

Potrebbe interessarti anche…

Edera, il sogno dell’emporio fra poco diventerà realtà

di Marianna Malpaga

Mercoledì 20 luglio c’è stata un’assemblea plenaria di Edera, l’emporio di comunità di Trento, nella sala circoscrizionale della Clarina. Sono stati votati statuto e regolamento, e alcuni candidati si sono proposti per entrare nel consiglio di amministrazione. Tra fine agosto e fine settembre l’emporio – che cerca una sede – si costituirà.

assembleaederaemporio di comunitàofficina culturale

Tour del riuso a Trento

di taprevolution

Dove trovare prodotti di seconda mano a Trento? Francesco di Taprevolution ha fatto un tour di tutti i negozi dell'usato della città.

riusoTrentousato

A Riccomassimo l’energia è condivisa

di Marianna Malpaga

È nata il 21 giugno di quest’anno la comunità energetica (CER) di Riccomassimo, una frazione del comune di Storo. L’iniziativa è partita dal Cedis, che si è fatto promotore del progetto. L’amministrazione comunale ha messo a disposizione il tetto delle ex scuole per realizzare l’impianto fotovoltaico.

comunità energeticariccomassimo

Hai bisogno di informazioni?