Logo Fà la cosa giusta Trento

Sapori di Libertà

"Li vogliamo buoni come il pane". Un progetto laboratoriale che coinvolge persone detenute con l’obiettivo di accompagnarle lungo il percorso di pena e di responsabilizzazione con azioni concrete di riparazione del danno.

L’Associazione Libra Onlus di Mantova ha dato vita nel 2019 al Laboratorio di Panificazione “Sapori di Libertà“. L’associazione è un’organizzazione no-profit che vuole promuovere una giustizia che ripari il danno causato dal reato, che sia solidale con le vittime, che possa realmente responsabilizzare l’autore e che stimoli una società riparativa.

Presentazione del progetto “Sapori in Libertà”, creato dall’Associazione Libra Onlus di Mantova in sinergia con altre realtà del territorio.

Il laboratorio artigianale di panificazione è frutto della sinergia tra più attori locali (Casa Circondariale di Mantova, Comune di Mantova e molti altri), realizzato in primis grazie al lavoro delle persone detenute, sostenute a loro volta da formatori esperti e professionisti del territorio. “Sapori di Libertà” rappresenta una reale occasione di responsabilizzazione, formazione professionale e inclusione socio-lavorativa per i detenuti stessi sia durante la detenzione che al momento della loro uscita.

I prodotti sono già forniti ad alcune strutture comunitarie del territorio come scuole, case di riposo e mense aziendali, ma l’Associazione vorrebbe estendere la propria vendita, che comprende anche prodotti con farine biologiche certificate, a GAS e interessati.

Per ulteriori informazioni sul progetto e sui prodotti visita il loro sito.

 

Potrebbe interessarti anche…

Sono un produttore: come posso partecipare alla Fiera?

di Marianna Malpaga

Quali sono i criteri ai quali deve rispondere un espositore alla Fiera Fa’ la cosa giusta! Trento? Ve li illustriamo. Ai produttori che parteciperanno alla manifestazione è offerta anche ospitalità e un momento di condivisione.

criterifieraproduttori

Edera, il sogno dell’emporio fra poco diventerà realtà

di Marianna Malpaga

Mercoledì 20 luglio c’è stata un’assemblea plenaria di Edera, l’emporio di comunità di Trento, nella sala circoscrizionale della Clarina. Sono stati votati statuto e regolamento, e alcuni candidati si sono proposti per entrare nel consiglio di amministrazione. Tra fine agosto e fine settembre l’emporio – che cerca una sede – si costituirà.

assembleaederaemporio di comunitàofficina culturale

Dovremmo diventare tutti vegani?

di Mattia Voltolini

L’obiettivo di rimanere entro il limite di +2 gradi centigradi entro il 2100, auspicato dall’Accordo di Parigi sembra ormai fuori portata. Per questo motivo un gruppo di scienziati ha pubblicato uno studio su Science per proporre delle strategie di intervento efficaci.

sistema agroalimentresoluzionistudi scientifici

Hai bisogno di informazioni?