Logo Fà la cosa giusta Trento

Trekking: Fa’ la cosa giusta! Trento scopre la città solidale

Nell’ambito della Fiera Fa’ la cosa giusta! Trento 2021 si svolgerà un trekking per conoscere le realtà biologiche e solidali cittadine.

Sabato 23 ottobre, in occasione dei tre giorni dedicati alla Fiera Fa’ la cosa giusta! Trento torna il trekking solidale. Questa volta si girerà tra le aziende e le cooperative biologiche e solidali della città, per favorire anche la conoscenza di queste realtà tra chi si è trasferito ora in città e tra chi è sensibile alle tematiche del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. 

La partenza è prevista alle ore 9.00 dall’ingresso della Fiera Fa’ la cosa giusta! Trento, in via Briamasco 2 presso Trento Expo. L’itinerario toccherà diversi quartieri del capoluogo trentino.

Si inizierà visitando Biocesta, un’azienda agricola biologica per poi spostarsi verso la collina facendo tappa alla Cooperativa sociale Samuele e a Villa Sant’Ignazio. Scendendo nuovamente verso il centro cittadino, si entrerà nel giardino del Castello del Buonconsiglio, per conoscere la “Caffetteria Barone al Castello” gestita da Forchetta&Rastrello. Spostandosi solo di qualche metro i partecipanti potranno apprendere dell’iniziativa del quartiere di San Martino che ogni giovedì sera organizza un mercato presso la Bookique. Raggiungendo a piedi Piazza Dante si passerà tra le bancarelle del mercato contadino. A un passo da Piazza Duomo tappa finale presso Black Sheep, splendida realtà vegan, raw e bio. Durante il percorso saranno offerti dei bioassaggi. L’invito è di tornare tutti insieme alla fiera verso le 12.30. 

Il costo di iscrizione è di 10 € a persona per i maggiori di 12 anni. Con l’iscrizione al trekking si riceve un biglietto di entrata omaggio alla fiera. La prenotazione è obbligatoria a causa del limite dei posti fissato a 30 unità. Per iscrizioni cliccare qui.

Il percorso è adatto a tutta la famiglia. In caso di maltempo l’attività verrà annullata. Per maggiori informazioni contattare Laura Andreolli (n° 349/3201757).

Potrebbe interessarti anche…

Verso il consumo solidale e partecipato: l’emporio di comunità a Trento

di Eleonora Forti

Abbiamo intervistato Valentina Merlo, presidente del Gruppo di Acquisto Solidale Richiedenti Terra. Lei ci parla del progetto tutto in divenire di un supermercato partecipato e solidale anche a Trento.

attivismoemporioTrento

Vaia, la start up che fa risuonare la ferita e che porta rinascita

di Marianna Malpaga

Lorenza Zottele, Stefania Denart e Ragad Ben Atig (Istituto Degasperi di Borgo Valsugana in Trentino)) hanno intervistato Marianna Moser, event manager della start up Vaia che, un anno dopo l’omonima tempesta, ha dato vita al “Vaia cube”, un amplificatore per il suono creato con il legname schiantato. L’intervista è stata realizzata per il progetto “Agenzia di stampa giovanile: comunicare l’Agenda 2030”

start upVAIA

Chi c’è dietro i licei TED: Transizione Ecologica e Digitale

di Redazione

Ventotto istituti, per ora in via sperimentale, ma il ministro Bianchi ne vuole mille entro il 2023. Serviranno a “preparare gli studenti a un nuovo futuro sostenibile e digitale”, cioè alle imprese del Consorzio Elis, dall’immancabile Eni alla Toyota, da Leonardo ad Autogrill.

scuolaTED

Hai bisogno di informazioni?