Logo Fà la cosa giusta Trento

Come appare il futuro osservato dalla montagna?

In occasione della giornata internazionale della montagna, sabato 11 dicembre, spazio ad alcune iniziative legate all’ambiente. Si parte in mattinata con la tavola rotonda presso la sede della SOSAT a Trento per poi proseguire a Levico e al Cinema Modena.

Quando: sabato 11 dicembre 2021, dalle 10 alle 12.30 

Dove: sede della SOSAT, via Malpaga 17, Trento 

Cosa: Il centro per le scienze religiose della Fondazione Bruno Kessler(FBK), in collaborazione con Trento Film Festival, festeggiano insieme la giornata internazionale della montagna 2021. Alla tavola rotonda “Dopo la pandemia: come appare il futuro osservato dai monti?” parteciperanno Antonio G. Bortoluzzi (scrittore), Nicola Magrin (illustratore), Roberta Silva (rifugista), Michele Trentini (documentarista). La tavola si concluderà con la proiezione del cortometraggio “Monològhes”, che parla della montagna e delle conseguenze della pandemia Covid-19, realizzato da FBK e Istituto Ladino di Fassa. 

Come sarà organizzata la vita in montagna del futuro?/Foto Lanfredi/Unsplash

Di cosa si parlerà?

Come si organizzerà la montagna del futuro? Sarà necessario tenere conto delle fragilità e della forza delle nostre società, le paure della folla e della solitudine, il dualismo tra libertà e salute.  

Altri incontri previsti per la giornata

Incontro con gli autori Nicola Magrin e Antonio Bortoluzzi presso il Ristorante Boivin di Levico dalle 16.30 alle 18.30 di sabato 11, partendo dai due testi Altri voli con le nuvole” e della “Trilogia della Valturcana“.

Al Multisala Cinema Modena, ore 20.30, verrà proiettato “La Casa Rossa”, incentrato sulla fragilità della Groenlandia e del suo popolo, gli Inuit. Presenti in sala Robert Peroni, esploratore e protagonista del film e il regista Francesco Catarinolo.

Per partecipare è necessario prenotarsi su Eventbrite entro il 10 dicembre alle ore 12.

Per vedere “La Casa Rossa” contattare il Cinema Modena oppure acquistare online o alle casse.

 

Potrebbe interessarti anche…

I volti di San Martino: Tommaso Tavernini di Amaltea

di Redazione

Tra i produttori che partecipano al mercato di San Martino (Trento) del giovedì, c’è anche l’azienda zootecnica Amaltea di Dro. Abbiamo intervistato Tommaso Tavernini, una laurea in Scienze motorie, che ha deciso di prendere in mano l’attività avviata dalla madre nel 2005.

dromercatosan martinotommaso tavernini

I volti di San Martino: Ruben Mengon di Forchetta&Rastrello

di Redazione

Tra i produttori che partecipano al mercato di San Martino (Trento) del giovedì, c’è anche la saponeria di Forchetta&Rastrello. Abbiamo intervistato Ruben Mengon, che ci ha raccontato come, a Mori, nasce la “saoneta” della cooperativa.

Forchetta&RastrelloRuben Mengonsan martinosapone

I volti di San Martino: Stefania Gaiotto di Maso al Sole

di Redazione

Tra i produttori che partecipano al mercato di San Martino (Trento) del giovedì, c’è anche Maso al Sole di Civezzano, un’azienda agricola a conduzione familiare che dal 2019 è anche un agriturismo: si dorme con vista sulla Panarotta e sul Monte Bondone.

maso al solemercatosan martinoStefania gaiotto

Hai bisogno di informazioni?