Logo Fà la cosa giusta Trento

I volti di San Martino: l’azienda agricola Marco Tasin

Iniziamo a raccontare i produttori che, ogni giovedì, partecipano al mercato di San Martino (Trento). Marco Tasin, nella sua azienda agricola, coltiva frutta e verdura che vende nella piazzetta della Bookique.

Marco Tasin e la sua azienda agricola al Mercato di San Martino del giovedì. Foto: Elena Zucal (Cooperativa Samuele)

Ogni giovedì, nel quartiere di San Martino, a Trento, si intrecciano storie, sapori e colori diversi che appartengono al mondo dell’economia solidale trentina. Il mercato, partito a fine settembre 2021 e ora in pausa fino all’inizio della primavera, si svolge negli spazi esterni della Bookique in orario d’aperitivo, per invogliare anche gli studenti universitari a incontrare chi, quando vende, “ci mette la faccia”.

Quali sono i produttori che partecipano al mercato di San Martino? Cominciamo a raccontarlo attraverso una serie di interviste, per spiegare cosa #succedeaSanMartino il giovedì pomeriggio. Partiamo con l’azienda agricola dell’agroecologo e agricoltore Marco Tasin che, dopo alcuni anni in Svezia, dove ha svolto un dottorato di ricerca e ha iniziato la carriera accademica come professore associato in un master di Agroecologia, ha deciso di tornare in Trentino e di aprire un’azienda agricola.

Come hai saputo che c’era il Mercato di San Martino?

Sono stato contattato da Lorenzo di Cooperativa Samuele. Ci eravamo conosciuti perché gli avevo venduto la mia verdura, e mi ha chiamato per parlarmi di quest’iniziativa, con la “scusa” che mi sarebbe potuta interessare. 

Qual è la differenza con gli altri mercati?

In realtà non ho partecipato a molti altri mercati. Avevo preso parte a due, tre mini-fiere di Fa’ la cosa giusta! Trento. A San Martino devo dire che si è creato un bel clima, sia tra noi produttori, sia tra i clienti: la gente che arriva nella piazza della Bookique si rilassa, si siede e beve qualcosa seduto al bar. Questo lo rende diverso da altri mercati. 

Che prodotti vendi?

La frutta e la verdura di stagione che raccolgo in campagna, a Roncafort e a Gardolo.

Come è nata la tua azienda agricola?

L’azienda agricola Marco Tasin nasce due anni fa. Prima vivevo all’estero, dove lavoravo come ricercatore e insegnante universitario sui temi dell’agroecologia e della difesa sostenibile delle piante. A un certo punto, però, ho avuto voglia di cambiare e di uscire dall’ambiente accademico, di ritornare a casa. Mi sono detto: “Provo a creare un’azienda”. L’ho fatto anche per mettere in pratica ciò che insegnavo, che si ispira ai principi di sostenibilità economica e sociale. E devo dire che finora sta andando abbastanza bene.

A quali altri mercati partecipi?

Ho partecipato solamente a due mini-fiere di Fa’ la cosa giusta! Trento, a Cles e a Bosentino. Ma per il momento non partecipo ad altri mercati.

Qual è il tuo prodotto “forte”, che ti identifica?

Il succo di uva fragola, che quest’anno è stato molto apprezzato dalle persone che vengono a comprare da me. 

Hai conosciuto nuove realtà con cui prima non eri in contatto?

È stato interessante conoscere degli agricoltori che non sapevo neanche che esistessero. Si sono creati dei nuovi rapporti e la possibilità di collaborare.

La richiesta più strana e buffa che ti è stata fatta al Mercato di San Martino (o anche in un altro mercato).

Ci dovrei pensare…

Perché le persone dovrebbero venire al Mercato di San Martino? 

Perché ti dà un vantaggio: durante questo tipo di mercato, conosci il produttore, con cui riesci a instaurare un rapporto di fiducia e di scambio. Si crea così una connessione con chi produce, che si perde quando si va a fare la spesa in un negozio, dove non sai neanche da dove arriva ciò che compri. 

Per contattare l’azienda agricola Marco Tasin: marco.tasin@gmail.com

Intervista a cura di Marianna Malpaga e Angela Dalpiaz

Potrebbe interessarti anche…

Agricoltura contadina

di Elisabetta Chiesa

La Campagna per una legge che riconosca l’Agricoltura Contadina è vicina al suo obiettivo: in questo mese la legge dovrebbe essere discussa alla Camera, come ha dichiarato l’onorevole Filippo Gallinella ospite dell’incontro organizzato dal Centro Internazionale Crocevia.

agricolturacontadinilegge

Per giocare con le associazioni di Trento? C’è Robin!

di Marianna Malpaga

Robin – Gioca con le associazioni di Trento è stato inaugurato il 2 ottobre, in occasione della Settimana dell’Accoglienza. Da poco ne sono state stampate 250 copie, la maggior parte delle quali andrà alle associazioni trentine che sono entrate a far parte di Robin. Come? Leggi l’articolo.

associazionidon chisciottegiocoincontrorobinTrento

Fa’ la cosa giusta! anche d’estate e nelle valli

di Redazione

L'Ecosportello Fa' la cosa giusta porta la Fiera a farsi conoscere nelle valli: esposizione e vendita dei prodotti bio e non solo, piazza del riuso, laboratori, seminari, mostra fotografica e un trekking solidale ad ogni evento.

eventifalacosagiustamanifestazioni

Hai bisogno di informazioni?