Logo Fà la cosa giusta Trento

Fare la spesa in modo consapevole: ecco la strategia giusta!

Mangiare bene, non vuol dire esclusivamente rinunciare ad assaggiare delle pietanze, ma anche fare la spesa adottando degli accorgimenti.

Laura Endrighi è una psicologa clinica, esperta nell’educazione del comportamento alimentare, nella promozione del benessere e la prevenzione di disturbi correlati a sovrappeso e obesità.⁠ La volontà e le informazioni spesso non sono sufficienti per iniziare e mantenere nel tempo una sana abitudine, come mangiare meglio, fare più movimento, dormire bene e in generale voler bene a sé stessi. È necessario lavorare sull’autostima e sulla consapevolezza del significato delle nostre azioni, in pratica capire perché decidiamo di agire e comportarci in un certo modo. Ha una passione per la cucina, possiede una vera e propria collezione di libri di cucina naturale in tutte le lingue e ama organizzare la spesa, per acquistare il più possibile in modo consapevole e giusto per sé stessa e per l’ambiente.

Mangia meglio, un po’ meno e muoviti di più. Questo è il nuovo mantra del mondo della nutrizione ed alimentazione, e per fortuna aggiungo! Fino a 10 anni fa l’unica regola che veniva professata era “elimina grassi e carboidrati”, così facendo si perdeva peso velocemente, ma lo si recuperava anche con grande facilità. Una dieta molto restrittiva non è sostenibile nel tempo e rischia di fare danni dal punto di vista fisico e psicologico.

Come psicologa mi occupo di sani stili di vitafame emotivaciclo delle abitudini e benessere, ma mi capita spesso di dare anche qualche dritta, non solo sulla parte psicologica, ma anche dal punto di vista pratico. Non consiglio programmi dietetici, non è il mio lavoro. Penso però che una sana abitudine per migliorare la propria alimentazione e mangiare meglio, è quella di fare la spesa in modo consapevole.

Io adoro fare la spesa, da ragazza ho lavorato in un negozio di prodotti biologici e consigliare le persone nei loro acquisti o raccontare un prodotto a qualcuno che non lo conosce, per me è entusiasmante.

La strategia che utilizzo personalmente per fare la spesa, e consiglio di sperimentare anche alle persone che seguo in percorsi di benessere e dimagrimento, si basa sul Breviario di Resistenza Alimentare di Michael Pollan. Per chi non lo conosce, Michael Pollan è un giornalista americano, che ha portato avanti delle inchieste sul mondo del cibo e degli stili alimentari, partendo dalla forte preoccupazione per l’aumento di persone obese negli USA. I suoi libri e documentari sono ben fatti, facili e diretti, li consiglio.

Ecco le 4 cose da fare perché la tua spesa sia consapevole.

Soprattutto se non hai tempo di andare al mercato o spazio per acquistare tramite gruppi di acquisto solidale o dal contadino.

  1. Non acquistare o mangiare nulla che la tua bisnonna non riconoscerebbe come cibo. Michael Pollan consiglia di immaginarsi a far la spesa accompagnati dalla propria bisnonna, riconoscerebbe come commestibili alimenti elaborati, processati e costruiti a tavolino per aumentarne il consumo dall’industria alimentare?
  2. Evita prodotti alimentari con più di 5 ingredienti o la cui etichetta riporta sigle e nomi che in natura non esistono.
  3. Acquista prodotti che vanno a male o che hanno una scadenza vicina. Più la scadenza di un alimento è lontana, più questo sarà raffinato e avrà quindi meno nutrienti. La farina ad esempio, quella buona, ha una scadenza di 6 mesi massimo un anno, non che oltre sia immangiabile ma perde qualità e nutrienti.
  4. Al supermercato resta in periferia ed evita il centro. Il perimetro del supermercato è quello dove trovi il cibo fresco, dalla frutta e verdura al banco frigo con carne, pesce e latticini. Non è tanto male nemmeno la zona surgelati, se si sceglie stando attenti alle etichette. Le corsie centrali dei supermercati spesso sono quelle dei cibi processati e a lunga scadenza. Bisogna passarci ogni tanto, ma è decisamente una zona poco amica del mangiare bene.

Articolo pubblicato su Yoga Hub Trento.

Potrebbe interessarti anche…

La merenda di una volta: la torta di latte con le mele

di Laura Endrighi

Un'ottima ricetta per usufruire delle mele appena raccolte. Laura Endrighi ci consiglia questa torta che a lei ricorda l'infanzia e le merende a casa della nonna.

ciboHandcraft

Granola salata

di Laura Endrighi

La granola di solito si consuma a colazione, ma Laura Endrighi ci propone una versione salata per accompagnare zuppe, insalate o da mangiare come semplice snack.

ciboDIYHandcraft

Fake Egg Salad

di Laura Endrighi

Vi capita mai di cadere nella tentazione di mangiare in modo inconsapevole rispetto al gusto e a cosa stai ingerendo? La psicologa Laura Endrighi ci spiega il fenomeno del mindless eating proponendoci anche una ricetta.

ciboDIYHandcraft